15maggio

Il Mercato dei Casinò Online

Se c’è un mercato che non conosce crisi è quello dei casinò online. I dati di diversi studi dimostrato come gli introiti di questo settore non solo aumentano di anno in anno ma crescono in maniera esponenziale. Nonostante la crisi economica, il numero di giocatori online aumenta così come anche la spesa destinata a questa attività. Questi sono i principali fattori che hanno permesso, e continuano a renderlo possibile, un volume di affari davvero unico nel suo genere.

Ma cosa sono i casinò on line?

I casinò online fanno la loro comparsa intorno agli anni Novanta. I giochi offerti sono diversi e di variegata natura: blackjack, poker, dadi, roulette, slot machine, video poker, baccarat, punto bianco, tutti i tradizionali giochi che possiamo trovare se ci rechiamo in un qualsiasi casinò fisico.

A garantire la funzionalità dei casinò online sono tre componenti, il sito, il software e il server, che ne permettono l’usabilità su qualsiasi pc, tablet e, da qualche anno, anche da smartphone.

Questi contesti di gioco virtuale attirano ogni anno un considerevole numero di giocatori che dedicato sempre più soldi e sempre più tempo a queste forme di intrattenimento.

Ogni volta che un giocatore deciderà di varcare la soglia di un casinò online, troverà un ricchissimo palinsesto ad attenderlo. Potrà sedersi al tavolo delle roulette o scommettere su una delle tante versioni del Baccarat e del Blackjack. Gli appassionati del poker potranno scegliere di giocare la versione texana, la versione Hold’em o quella caraibica.

Chi, invece, non ama particolarmente questi giochi da tavola, potrà intrattenersi con le slot machine oppure scegliere tra i tantissimi giochi presenti su ogni piattaforma: di abilità, di strategia, di sport, di fantasia.

La crescita del settore

Di anno in anno, i dati riportati dall’AAMS, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, dimostra come gli affari dei casinò online non conoscano crisi. Il loro giro d’affari è in continua crescita così come il numero di giocatori. I dati mostrano un aumento del 31 per cento nel 2015 con una spesa che ha raggiunto i 328 milioni di euro. Paragonando questa cifra a quella del 2014 durante il quale la spesa fu di 250 milioni, si riesce a capire come non solo l’aumento è costante ma anche vertiginoso.

I casinò online italiani: un po’ di storia

Legalizzati a partire dal 2011, queste piattaforme di gioco online permettevano inizialmente di giocare solo al casinò da tavolo. In seguito ad un accordo firmato nel dicembre del 2012, anche le slot machine on line sono diventate legali ed hanno iniziato a spopolare nel mercato italiano. L’ente preposto al controllo e alla certificazione dei siti legalizzati è l’AAMS, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che si occupa di fornire le licenze necessarie per poter operare sul mercato italiano. È importante che ogni giocatore faccia attenzione nella scelta della piattaforma sulla quale giocare. Scegliere una società con licenza AAMS non solo garantisce la legalità del servizio ma anche una sicurezza per il giocatore. Non a caso l’AAMS ha già provveduto a bloccare oltre 7 mila siti illegali.

Quali operatori?

Ma quali sono gli operatori che raccolgono il maggior numero di quote di mercato? Numero uno degli operatori italiani è Lottomatica che raccoglie quasi il 12 per cento delle quote italiane. Lottomatica è un operatore di lotterie e scommesse italiane ed è, per il gioco del lotto, l’unica concessionaria del servizio dello Stato italiano. A seguire c’è Sisal che raccoglie il 9,3 per cento di quote. La Sisal, acronimo di Sport Italia Società a Responsabilità Limitata, a differenza di Lottomatica, è un’azienda italiana che concentra le sue attività sui giochi a pronostico. Al terzo posto di questa classifica dei maggiori operatori del mercato italiano c’è William Hill, un bookmaker inglese quotato nella Borsa di Londra, che detiene l’8,2 per cento di quote.

Per quanto riguarda la crescita e il valore di mercato, è la società Intralot a vantare l’aumento maggiore facendo registrare un aumento del 67 per cento della sua presenza sul mercato italiano. Segue con un 42 per cento Betflag. A favorire la crescita di Intralot è stato anche l’accordo stipulato con la FIGC: fino al 2018 Intralot sarà sponsor ufficiale di tutte le nazionali di calcio italiane.

Comments are closed.