2dicembre

Macao, la nuova mecca del gioco: novembre da record

I casinò di Macao continuano a registrare incassi e presenze da record:  il mese di novembre appena concluso, è stato archiviato con entrate in crescita del 32,9 %, con riferimento allo stesso mese del 2010, circa 2,9 miliardi di dollari.

Questi dati sono stati resi noti dal governo locale, che ha fatto notare che questo grande successo della nuova mecca del gioco mondiale, è soprattutto dovuto al notevole afflusso di giocatori cinesi, che  sembrano non avvertire quindi questa crisi economica che preoccupa molto in altre parti del pianeta.

Per chi non conoscesse la collocazione esatta di Macao, si trova a circa un’ora di traghetto da Hong Kong, ed è anche l’unico posto in Cina dove è possibile giocare legalmente nei casinò, che ormai raccolgono ben cinque volte le entrate di Las Vegas.

Le previsioni anche di questo mese di dicembre, dovrebbero attestarsi su uno stesso livello di crescita, ma è previsto comunque un gennaio cosiddetto di “bassa stagione”, dove si dovrebbe avere una leggera flessione, complice anche i sette giorni del capodanno cinese, durante il quale i cinesi preferiscono stare con la famiglia.

Comunque ormai Macao è diventato un punto di incontro tra  i cosiddetti Vip del gioco, che spesso trascorrono intere settimane nella nuova capitale del gioco mondiale, e rappresentano il 70% del totale delle entrate.

Ma cresce anche la presenza a Macao della classe media, che decide di trascorrere alcuni giorni di relax e divertimento nella nuova capitale mondiale del gioco: le ultime stime parlano di una crescita di oltre il 30%.

Sands propria nell’ultima settimana ha aggiunto anche dei nuovi tavoli vip al suo “Four Seasons resort”: segno appunto che anche a dicembre sono previsti nuove ed importanti presenze.

Però a differenza di  Las Vegas, dove gli introiti derivanti dagli spettacoli e dalla ristorazione rappresentano circa la metà del totale, a Macao costituiscono soltanto il 5%.

Quindi pur se le entrate di gioco di Macao sono di gran lunga superiori a quelle di Las Vegas,  il governo di Macao sta cercando di far crescere l’industria dei casinò anche nella componente non-gioco, come ad esempio conferenze, hotel, negozi, mostre: con queste premesse, l’ascesa di Macao sembra che continuerà senza soste anche in futuro.

Tag:

Comments are closed.