25Ottobre

Tiffany crea la Silver Dragon Cup per la LPL di League of Legends

Riot Games, non è un mistero, sta investendo moltissimo nella crescita del proprio brand e di quello del videogioco di punta della casa di produzione, ovvero League of Legends. Negli ultimi anni sono nate nuove modalità di gioco e nuovi giochi, inoltre è in arrivo una serie TV su Netflix. Gli eventi ufficiali vengono guardati da milioni di persone in tutto il mondo ed il titolo si è affermato così tanto nel mondo dell’esport da essere presente persino nei palinsesti di alcuni siti web come https://www.dobet.it/.

Quest’anno, inoltre, in occasione della finale della lega cinese LPL (League of Legends Pro League), il brand si è affidato a Tiffany per la creazione del premio che sarà dato alla squadra vincitrice. Non si bada a spese per il lusso e per lo status, d’altronde il gigante dell’intrattenimento attualmente può permettersi questo ed altro. Ecco tutti i dettagli sulla collaborazione tra League of Legends e Tiffany.

La collaborazione tra Riot Games e Tiffany

Il grande marchio della moda, conosciuto in tutto il mondo dato che si trova agli apici del settore del lusso, si è premurato di creare anelli e braccialetti incisi unici e personalizzati, i quali saranno poi dati ai campioni di ogni split quest’anno e per i prossimi tre. La coppa, dunque, non è il solo impegno di Tiffany. Quest’ultima, invece, è stata realizzata in argento e sui lati sono ben visibili due grossi dragoni, simbolo della Cina e icona facilmente trovabile anche all’interno del gioco.

Le decorazioni sono ornate di gemme incastonate e sul metallo sono incisi persino i nomi di tutti i campioni che, in passato, si sono aggiudicati una vittoria nel campionato LPL fin dal suo inizio molti anni fa. La coppa prende il nome di Silver Dragon Cup, in riferimento agli ornamenti a forma di drago presenti sul trofeo. Stiamo assistendo ad un evento relativamente molto importante, in quanto i punti di congiunzione tra due mondi apparentementi molto lontani come la moda e il gaming riescono molto bene a convergere in una sintesi davvero soddisfacente.

I dettagli della coppa

Guardando la coppa è possibile vedere, in basso sulla base, i nomi di tutti i team che hanno vinto la competizione negli anni passati, fin dalla fondazione del torneo. Ai lati sono presenti due dragoni con delle gemme incastonate negli occhi. Sulla parte superiore del trofeo è possibile vedere delle decorazioni ispirate al Nexus. Secondo la descrizione ufficiale questa coppa dovrebbe rappresentare l’eredità spirituale della LPL e segnare un nuovo inizio nella saga del campionato.

La coppa inoltre non è l’unica novità. Lo svecchiamento della LPL continua con la collaborazione con l’azienda DesignStudio, in previsione di rivedere l’impatto estetico del brand. DesignStudio ha già collaborato in passato con l’azienda e con altre realtà relative a League of Legends. Questo rebranding, secondo Kate Han, portavoce della Riot, servirà a rinfrescare l’immagine dell’azienda e a trasmettere la potenza del marchio in modo nuovo. Per altre informazioni sul mondo dei giochi e dello sport in generale visita la nostra home.

Comments are closed.